logo caf cndl


SEI IN HOME - PENSIONI - PENSIONE DI INABILITA'

PENSIONE DI INABILITA'LA PENSIONE DI INABILITA'

 

Requisiti

La pensione ordinaria di inabilità, reversibile ai superstiti aventi diritto, viene riconosciuta a domanda, in presenza di due condizioni: il versamento di contributi per almeno cinque anni, dei quali tre nell’ultimo quinquennio precedente la domanda di pensione, e il riconoscimento di infermità o difetto fisico o mentale, che comporti l'assoluta e permanente impossibilità di svolgere qualsiasi attività lavorativa. Requisiti indispensabili sono, oltre la cessazione di ogni attività lavorativa, anche la cancellazione dagli albi professionali e dagli elenchi degli operai agricoli e dei lavoratori autonomi.
La pensione di inabilità può essere soggetta a revisione. 

 

Misura e decorrenza

La misura della pensione è calcolata sulla base dei contributi versati, più una maggiorazione dell'anzianità contributiva. A partire dal 2012, la maggiorazione contributiva si calcola secondo le regole del sistema contributivo, ovvero nei limiti di un'anzianità contributiva complessiva non superiore a 40 anni e riferita al periodo mancante al raggiungimento del sessantesimo anno di età (uomini e donne).
La decorrenza è fissata al mese successivo alla presentazione della domanda, purché sia cessata l'attività lavorativa. In caso contrario, la pensione decorre dal mese successivo alla cessazione. 

 

La domanda

La domanda di pensione si può presentare dopo il rilascio del previsto certificato da parte del medico.

 

 

PDF

 

 

 

PENSIONE DI VECCHIAIA

PENSIONE VECCHIAIA

PENSIONE ANTICIPATA

PENSIONE ANTICIPATA

APE SOCIALE

APE SOCIALE

PENSIONE INVALIDITA'

PENSIONE DI INVALIDITA'

OPZIONE DONNA

OPZIONE DONNA

ASSEGNO SOCIALE

ASSEGNO SOCIALE

PENSIONE DI INABILITA'

PENSIONE DI INABILITA'

PENSIONE AI SUPERSTITI

PENSIONE AI SUPERSTITI

PENSIONE QUOTA 102

PENSIONE QUOTA 102

 

 

 

 

 


>